12/15/2015 Articolazioni
ACIDO IALURONICO E ARTICOLAZIONI
Soluzione naturale con "Magic-HA"

 

I processi infiammatori delle articolazioni rappresentano la più comune forma di disturbi articolari che colpisce la popolazione mondiale e sono in grado di modificarne la qualità della vita.

Recentemente si è registrato un aumento di interesse verso la ricerca e l'uso di sostanze in grado di prevenire o curare i danni articolari.

Le articolazioni sono quelle strutture che mettono in rapporto fra loro due o più ossa.

Alla loro costituzione partecipano : le cartilagini articolari, le ossa, i tendini, i legamenti, i dischi, i menischi e i muscoli.

La loro caratteristica comune è quella di essere formati da tessuto connettivo la cui sostanza fondamentale ( Matrice Extracellulare : ECM )  è costituita da glicosaminoglicani, (GAG),  di cui elemento fondamentale è l'acido ialuronico.

Caratteristica unica dell'acido ialuronico è quella di attrarre migliaia di molecole di acqua con le quali forma un gel amorfo e viscoso che contiene cellule, vasi ( sanguigni e linfatici) e fibre (di collagene, reticolari ed elastiche), le sostiene, e come una “ colla magica”, le connette tra loro.

Nell'adulto la superficie articolare della parte finale delle ossa è rivestita da tessuto cartilagineo. In una articolazione sana la cartilagine è liscia, levigata, elastica, lubrificata e , pur essendo priva di vasi sanguigni e nervi, è un tessuto vivo e ad alto contenuto d'acqua.Tuttavia, da sola non è sufficiente a diminuire significativamente l'attrito tra le due superfici ossee, tra le quali esiste una spazio (cavità articolare) riempito di liquido sinoviale. Questo fluido, giallastro e viscoso, prodotto dai sinoviociti della membrana sinoviale nutre, lubrifica e idrata le cartilagini articolari che vi sono immerse dentro.

Per le sue proprietà reologiche e visco-elastiche, agisce fisicamente come :

- Fluidificante, permettendo alle due superfici articolari di scorrere dolcemente una sull'altra nei movimenti articolari lenti come nel camminare.

Shock-Absorber, nei movimenti articolari rapidi, ammortizzando gli stress meccanici e resistendo alle deformazioni rapide come nella corsa.

Le principali caratteristiche di questi tessuti sono la solidità, la flessibilità e la capacità di deformarsi lentamente.

Con il passare degli anni e per le continue sollecitazioni cui sono sottoposte le strutture osteoarticolari, la produzione di acido ialuronico ad alto peso molecolare si riduce progressivamente.

Questo accade soprattutto in quelle articolazioni che lavorano maggiormente, cioè le articolazioni più mobili e quelle più sottoposte al peso del corpo, anche per ragioni lavorative come quelle dei pavimentatori, saldatori, etc.....

Questo evento naturale, invece, può comparire molto più precocemente in relazione ad alcune attività sportive (corsa, sport di squadra, danza...) in cuialcuni distretti articolari sono sottoposti a squilibri non naturali per eccesso di movimento, sia sotto forma di sforzi rapidi ed intensi, che più lievi e prolungati nel tempo, o per traumi violenti casuali o ricorrenti e ripetitivi, come avviene negli sport da contatto (boxe, kickboxing, karate,football, rugby, pallavolo,pallacanestro, ciclismo, sci, hockey su ghiaccio).

L'acido ialuronico diminuendo si depolimerizza, perde viscosità e non è più in grado di lubrificare e proteggere le articolazioni, le quali vanno incontro a danni progressivi che diventano sempre più distruttivi e irreparabili.

La cartilagine si usura, perde la sua levigatezza ed elasticità, diventa ruvida, meno nutrita, meno idratata, si sfalda, si sgretola, e un po' alla volta scompare, lasciando a nudo le ossa spugnose sottostanti. Queste si infiammano (osteoartrite) e reagiscono proliferando lentamente, e dando luogo alla formazione di escrescenze bernoccolute o appuntite che prendono il nome di “Osteofiti” o “Becchi”.

Anche le altre strutture articolari partecipano al processo infiammatorio e contribuiscono a limitare ulteriormente i movimenti articolari.

I sintomi che ne derivano si compendiano essenzialmente nel dolore e nella rigidità articolare con conseguente limitazione della sua funzione.

Il dolore è caratteristico: è più intenso al mattino quando riprendono i movimenti articolari, per diminuire man mano che l'articolazione si “scalda”, si attenua notevolmente e scompare con il riposo.

Queste infiammazioni articolari, se non tempestivamente ed adeguatamente trattate, evolvono in modo lento e peggiorano progressivamente nel tempo.

Quando un individuo incomincia ad avvertire i primi disturbi articolari che lo portano dal medico, l'osteoartrite è già iniziata da anni. Il sollievo dal dolore è tutt'ora l'obiettivo primario nelle persone affette da questa patologia.

Analgesici e farmaci antiinfiammatori non steroidei ( FANS) sono comunemente utilizzati nella gestione di questa malattia. Sfortunatamente molti pazienti non tollerano i FANS o sviluppano seri effetti collaterali, anche fatali.

Da alcuni anni come utile risorsa nell'armamentario terapeutico delle malattie osteoarticolari ha trovato un posto di riguardo sempre maggiore la somministrazione intra-articolare di acido ialuronico in virtù soprattutto delle sue proprietà viscoelastiche, antiinfiammatorie naturali, e per i risultati clinici particolarmente efficaci associati ad una buona tollerabilità.

I medici ed i pazienti oggi possono avvalersi, inoltre, di un'opportunità terapeutica innovativa: la somministrazione orale di acido ialuronico ad alto peso molecolare ed alta concentrazione, in capsule o gocce, come integratore alimentare.

Questa nuova modalità d'uso supplementa e reintegra l'acido ialuronico mancante a livello delle strutture articolari.

La somministrazione di questo acido ialuronico per via orale trova una larga compliance tra tutte le persone che lo usano per molteplici motivazioni : facile reperibilità in farmacia, via di somministrazione non cruenta, benefici anche a carico di altri tessuti ( pelle, occhi, cuore, memoria....), non effetti collaterali.

Questa molecola è essenziale per gli atleti: rifornisce di carburante le cellule cartilaginee, sinoviali e muscolari che partecipano ai movimenti articolari, consente loro di lavorare ai livelli massimali, ottiene le prestazioni migliori e i recuperi funzionali più rapidi.

L' uso di Magic Ha capsule o gocce, integratore alimentare di acido ialuronico puro, ad alto peso molecolare, ad alta concentrazione, ad attività antiossidante, antiinfiammatoria, antiangiogenica e immunomodulatrice, soprattutto se utilizzato in fase di prevenzione, rappresenta il “goal magico” per le articolazioni.

Noi riteniamo che questo acido ialuronico possa interferire positivamente sulla storia naturale delle articolazioni sottoposte a sollecitazioni e stress traumatici continui.